foto Manuel Cicchetti

Marcello Bonanno è un pianista e compositore italiano, autore principalmente di musica strumentale per pianoforte solo e in ensemble.

La sua musica si presenta insieme complessa e fruibile ed è sempre apprezzata da pubblici della più diversa estrazione.
 
Il suo linguaggio metabolizza l'ampia tavolozza delle avanguardie del novecento ponendo particolare attenzione al post-minimal e allo spettralismo e rimanda a tratti al jazz più attuale. Spesso presenta una  densa polifonia e poliritmia sugli strumenti acustici suonati in modo tradizionale e senza il ricorso ad effetti né sovraincisioni, ricalcando la composizione a tracce sovrapposte e reiterate tipica della musica elettronica di consumo. Su una base linguistica e strutturale articolata e complessa non manca una forte cantabilità spiccatamente italiana.

Considera ogni composizione un messaggio, frutto di una specifica riflessione che si cura di far arrivare all'ascoltatore con rispetto, sincerità, schiettezza e nella ricerca della bellezza.

Eclettico e versatile, nei concerti affronta repertori diversi affiancandoli alle proprie composizioni. Lo si è potuto incontrare in duo col violoncellista Giovanni Sollima ad eseguire loro musiche insieme a quelle di Boccherini, Costanzi, Nirvana, Hendrix o suonare il clavicembalo nelle "quattro stagioni" di Vivaldi con Francesco De Angelis, primo violino dell'orchestra della Scala, o dedicarsi all'improvvisazione radicale anche ai sintetizzatori, esibirsi in diversi circuiti di world music (Berlino, Parigi, Berna, Ginevra e varie città italiane), o suonare il pianoforte in jazz band concertata con orchestra sinfonica.

Ha collaborato con diversi strumentisti facenti parte di prestigiose orchestre europee (NDR, Ulster Orchestra, Filarmonica di Zagabria, Santa Cecilia, Opera di Firenze etc). Tra questi, i clarinettisti Davide Bandieri (Orchestra da camera di Losanna, Lucerne Festival, Mahler Chamber Orchestra) per il quale ha composto e registrato il duo "spettri" (su un tema dall’omonimo e celebre trio di Beethoven) e Calogero Palermo (Opera di Roma, Orchestra National de France) con il quale ha registrato in trio con Sollima la colonna sonora de "il bell'Antonio" per la RAI.

Ha suonato ed è stato eseguito presso diverse organizzazioni, tra le quali: Festival dei Due Mondi di Spoleto, Associazione Musicale Lucchese, Amici della musica di Cagliari, Casa della Musica di Parma, Orchestra Filarmonica del Teatro Bellini di Catania, Festival Taormina Arte, Fondazione per la musica jazz The Brass Group di Palermo, PianoCity Milano, Circolo Lirico Bolognese, Ente Luglio Musicale Trapanese, Amici della Musica di Caltanissetta, Balarm saxophone festival, Conservatorio di Magonza, etc.

Ha più volte fatto parte dell'Orchestra Sinfonica Siciliana e dell' Orchestra Filarmonica del Teatro Comunale di Bologna.

Quale pianista accompagnatore ha collaborato in registrazioni per Deutsche Grammophon con Placido Domingo e i Wiener Philharmoniker al Musikverein di Vienna, e ancora con il Konzertvereinigung Wiener staatsopernChor all'Auditorium Manzoni di Bologna e con l'Università del Minnesota al Duluth Entertainment Convention Center (USA).

Parte della sua produzione è pubblicata da Bérben Edizioni, Ancona; Periferia Sheet Music, Barcellona. Ha registrato per Verso, Deja vu Records, RAI trade. Con Almendra Music, Palermo, ha pubblicato CYCLES,per piano solo (CD e musica a stampa). Presso la stessa etichetta compare come compositore con il brano per violoncello solo “Variationes super Ave Maris Stella” nel CD di Giovanni Sollima “Sonate di Terra e di Mare”.

Nato ad Erice, in Sicilia, si è formato dapprima presso il Conservatorio di Palermo con Donatella Sollima, Marco Betta e Carmelo Caruso, diplomandosi in Pianoforte, in Composizione e in Direzione d'Orchestra. Successivamente ha proseguito gli studi a Milano con Bruno Canino e presso l'Accademia del Teatro alla Scala.

Ha seguito master-classes in pianoforte con Aldo Ciccolini, Giuseppe La Licata, Sviatslav Shlakta, Claudius Tanski ed è stato uditore ai corsi di Direzione d’Orchestra presso l’Accademia Chigiana di Siena.

E' attualmente docente di pianoforte complementare presso il Conservatorio di Bologna quale collaboratore esterno. Precedentemente è stato collaboratore pianistico delle classi di strumento presso il Conservatorio di Parma.

Vive a Milano, è sposato con Chiara e ha due figli, Lorenzo e Beatrice.